singolo

Digital Downloadvinilemyrope_bottoneBUYNOW

Lucia Carmignani

E ci sei tu riflessa nel mio specchio,
chi sono io per prendere il tuo posto,
che sono e equilibrata come un matto,
che vado contro direzione,
contro perdizione,
verso la ragione,
verso l’emozione,
controindicazione: può far male al cuore.
Prendi sotto prescrizione, prendi sotto prescrizione.
E questo mondo ho capito è un gioco d’ombre,
dove chi guarda e vive,
gioca e si diverte.
Ma questa mano che io sento è insolente,
mi grida col dolore quanto sia presente,
mi guida nell’orrore,
entra nella mente ma…

Nei miei sensi non c’è verità,
nei miei sensi non c’è verità.
Persino adesso sto sognando
e se non sogno cosa è?
Un meccanismo,
un’illusione,
un’emozione attaccata alla corrente,
che vera non è.
E ci sei tu riflessa nel mio specchio,
ma sono io, sono io, urlo da dentro.
Ci sono cose che io non avrei mai detto,
ci sono cose che non so di avere fatto ma,
questo controllo mentale deve finire ma,
questo non è naturale, fa star male ma,
non so se mi posso liberare ma,
non sono fatta di catene.

Nei miei sensi non c’è verità,
nei miei sensi non c’è verità.
Persino adesso sto sognando
e se non sogno cosa è?
Un meccanismo,
un’illusione,
un’emozione attaccata alla corrente,
che vera non è,
che vera non è.

Ma la verità è irraggiungibile,
ma la verità non si può comprendere,
non si vuole comprendere.

Persino adesso sto sognando
e se non sogno cosa è?
Un meccanismo,
un’illusione,
un’emozione attaccata alla corrente,
che vera non è,
che vera non è, vera non è.